Programma 2011

Venerdì 2 settembre 2011 – Bagnatica
Sala consiliare: piazza Libertà, 1 – ore 20.45
TEATRALCONCERTO LETTERARIO (Szymborska, Gualtieri, Merini, Kristof, Montale, Guimaraes Rosa, Coetzee, Fante, Scarpa, Totò…)

Compagnia Brincadera

Un concerto dunque, che mette in nota pagine di libri. Che fa suonare poesie e romanzi. Che mischia lingue e stili, e ritmi. Che si fa congerie e Babele. Szymborska, Gualtieri, Merini, Kristof, Montale, Guimaraes Rosa, Coetzee, Fante, Scarpa, Totò… sono alcune delle voci cantate. Nessuno è gregario in questo dialogo di forme espressive, dialogo che altro non è se non tentativo di evocazione, con forza e nitore, dell’aura esclusiva della bellezza.

Sabato 3 settembre 2011 – Lovere
Gradinata Ratto: via Brighenti – ore 20.45 (in caso di pioggia, auditorium di “Villa Milesi”, via Marconi, 21)
LETTURE DA “IL ROVESCIO E IL DIRITTO" (Camus)

Teatro In-stabile

Ne “Il rovescio e il diritto” Camus osserva con sguardo curioso attraverso le finestre socchiuse i molti destini che si incrociano intorno a  una periferia incongrua, sulle rive di un mare abitato da gente di ogni dove, che cerca di capirsi in mezzo a  dialetti e temperamenti diversi, scoprendosi infine gente povera, così povera da non saper quasi “parlare in  lingua”… La scena risuona allora di lingue povere, come povere sono le storie di questi personaggi ora approdati su una riva sperduta di Algeria, ora apparizioni di una periferia francese degli anni ’50, donde evocano storie di riscatti impossibili, di amori confusi, di silenzi impenetrabili e di ironia dolce, con la quale  restituire alla vita il suo sapore più semplice: che  è la vita stessa, la tua, l’unica che puoi avere.

Venerdì 9 settembre 2011 – Trescore Balneario
Biblioteca: via Roma, 140 – ore 20.45
A SALSICCE E VINO (Benni, Soldati, Brera)

Ferruccio Filipazzi

Da un racconto ormai “mitico” di Stefano Benni, ambientato in un’Italia più ingenua ed entusiasta, dove il cibo, il vino, gli amici, le serate all’aperto erano il sale e la gioia della vita. Un omaggio a quelle atmosfere, per una serata un pò ruspante da passare insieme in allegria, con qualche sorso di vino in più, offerto da Mario Soldati e Gianni Brera.

Sabato 10 settembre 2011 – Gorle
Biblioteca: via Marconi, 5 – ore 20.45
LA TRILOGIA DELLA CITTA' DI K (Kristof)

Atir

Una storia nera e maledetta, quella dei due fratellini gemelli, costretti a vivere con la nonna, sporca, avara e senza cuore, per sfuggire alla Grande Città dove cadono bombe e manca il cibo. I due, indivisibili e dotati di una prodigiosa intelligenza, imparano a sopravvivere in un mondo violento che non conoscono, istruendosi, lavorando e autodeterminandosi con le proprie forze. Si servono di una lucidità quasi cinica, al di là del bene e del male. E' come entrare in un labirinto di pietra, attraversando momenti sensuali e crudeli, per uscire poi nella terra del disorientamento e del dubbio.

Giovedì 15 settembre 2011 – Palosco
Biblioteca: Piazza Pertini – ore 20.45
IN TUTTI I SENSI (in caso di pioggia, palestra scuola media “F.lli Terzi”, via P. Fontana)

Compagnia Erewhon

Un “viaggio semiserio attraverso i sensi della lettura”: cinque sono i sensi che ci aprono al mondo. Qualcuno ne aggiunge un sesto, misterioso…. Lo scrittore ne fa un uso costante cercando di tradurli in parole. Spesso è in questo che risiede il senso dello scrivere (e del leggere). A buon senso e senza il timore di affogare nel senso del ridicolo, senza alcun senso di colpa, proviamo a cavar fuori i vari/veri sensi dai libri che ci accompagnano e ci hanno accompagnato nel nostro percorso di lettori: il senso del discorso, il senso di vuoto, il doppio senso, il senso unico… in ogni senso. Nel nostro percorso “sensoriale” il pubblico sarà invitato a sperimentare direttamente, utilizzando gli elementi di un vero e proprio “kit dei sensi”: una serie di oggetti, aromi, effetti speciali che ci faranno immergere in tutti i sensi…

Venerdì 16 settembre 2011 – Scanzorosciate
Biblioteca: piazza della Costituzione – ore 20.45
LA MORTE SOSPESA (Simpson)

Atir

Una storia vera. Due alpinisti. Una corda che li lega e che mette la vita dell’uno nelle mani dell’altro. Una cima sulle Ande mai scalata prima. La conquista della vetta. Poi...un terribile incidente in alta quota. E il gesto che nessun alpinista vorrebbe mai trovarsi costretto a fare: tagliare la corda che lo lega al compagno. Il gesto estremo che in questo caso miracoloso salverà la vita a entrambi. Un avventura al di là dei limiti umani e.... una metafora. Delle relazioni. Dei legami. Di quanto sempre sembri così terribile “tagliare” e di quanto invece a volte “tagliare” sia l’unico gesto necessario alla vita.

Sabato 17 settembre 2011 – Seriate
Teatro Aurora: via Mons. Carozzi, 19 – ore 20.45
ACQUADORO (Vassalli)

Lucilla Giagnoni

All’indomani della Seconda Guerra Mondiale, lungo le sponde del Ticino, nella provincia novarese, i cercatori d’oro tornarono a setacciare la sabbia, per una stagione tanto breve quanto intesa nella storia italiana, una stagione di cambiamento, di innovazione: ACQUADORO è il racconto di questo territorio e dei suoi abitanti: i cercatori, i trasportatori di pietre. gli operai delle concerie, i venditori a domicilio, i reduci della guerra sono solo alcune figure che intrecciano le loro vite in una locanda vicino al fiume.

Giovedì 22 settembre 2011 – Cavernago
Sala consiliare: via Papa Giovanni XXIII, 24 – ore 20.45
LUNATICHE

Compagnia Straninvolo

Tanto tempo fa, come ci spiega Calvino nelle Cosmicomiche, la luna era molto più vicina alla terra, così vicina che gli uomini ci potevano salire sopra… Sarà stato forse in quel tempo così lontano che sono sorte le fiabe, i miti e le leggende che vi racconteremo stanotte? Un viaggio affascinante, poetico, divertente fra letture lunari e musica jazz per cantare la bellezza malinconico del pallido astro.

Venerdì 23 settembre 2011 – Sovere
Biblioteca: via S. Gregorio, 35 – ore 20.45
CERCASI...FINALE!

Compagnia Erewhon

Tre letture, tutte al femminile con un finale a sorpresa, scelto dal pubblico che, tra un brano musicale dal vivo e l’altro, avrà il tempo di scegliere un lieto fine o una chiusura drammatica, sostituendosi per una volta, allo scrittore. Un nuovo modo per scoprire la lettura con il gioco e giocare con la letteratura.

Sabato 24settembre 2011 – Gorlago
Ex colonia elioterapica: via Asperti – ore 20.45

NON CI SONO PIU' LE MEZZE STAGIONI !? (Rigoni Stern)
Antonio Russo e Guido Bombardieri

I ritmi della natura e le storie degli uomini negli occhi di Mario Rigoni Stern. Antichi riti, vecchie tradizioni, affetti di altre epoche, luoghi forse dimenticati. Camminando accanto a lui, con il passo lento e sicuro, stagione dopo stagione, emerge un profondo rispetto della natura, del suo equilibrio, della sua grazia. Racconti che parlano di cose che ancora si possono godere, purché si abbia volontà di camminare e pazienza di osservare.

Martedì 27 settembre 2011 – Chiuduno
Campus scolastico (aula mensa): via Don A. Berzi, 9 – ore 20.45
VITA, PASSIONE E MORTE DI FEDERICO GARCIA LORCA (Lorca)
ATIR

Un viaggio alla scoperta di Federico García Lorca e della sua poesia, attraverso il racconto dell’epoca storica che incorniciò la vita del poeta spagnolo. Alcuni aneddoti di vite illustri (Luis Buñuel, Salvador Dalì, Pablo Neruda ed altri) e frammenti di opere che ci svelano la forza delle parole e la musicalità della lingua di Lorca. Non solo uno spettacolo, ma anche una lezione per gli spettatori per apprendere qualcosa di più sulla Spagna e su uno dei suoi più illustri figli.

Giovedì 29 settembre 2011 - Costa di Mezzate
Sala consiliare: via Roma, 19 – ore 20.45
SCIROCCO
Cooperativa Teatro Laboratorio Brescia

Scirocco è un’immersione nella cultura nord africana e in particolare del Marocco, zona in cui è ancora molto presente la modalità narrativa e di tradizione orale. Brani di autori contemporanei e non, in un alternarsi di lingua araba e italiana al fine di comprendere il valore dei testi e immergersi nei suoni della lingua araba, L’accompagnamento musicale farà da contrappunto alle parole e ai racconti. Le parole e i suoni, come il vento di Scirocco, ci trasporteranno in un viaggio immaginario e poetico.

Venerdì 30 settembre 2011 – Villongo
Centro Polivalente: via Roma, 20 – ore 20.45
LEZIONE/SPETTACOLO SU PHILIP ROTH (Roth)
Teatro Prova

Quando Sigmund Freud diede forma ad Eros e Thanatos, grande mito moderno degno di quelli greci per potenza e visionarietà, non avrebbe mai immaginato che un nuovo Sofocle l’avrebbe magistralmente messo in scena, romanzo dopo romanzo, tra il XX e il XXI secolo. Amore e Morte sono i protagonisti.  Lo sfondo è il grande e smorto sogno americano. Le musiche sono una scrittura ricca e impeccabile. Il regista è Philip Roth.

Sabato 1 ottobre 2011 – Grassobbio
Cascina Ghezzi: via Roma, 24 – ore 20.45
PACÌ PACIANA - IL BRIGANTE DELLA VAL BREMBANA
Araucaima

Lettura musicata di alcuni racconti in dialetto bergamasco sulla vita di Paci’ Paciana, al secolo Vincenzo Pacchiana, brigante della Val Brembana, entrato nella leggenda per la vita rocambolesca e per la fine misteriosa.

Mercoledì 5 ottobre 2011 - Costa Volpino
Auditorium comunale: via S. Antonio, 8 – ore 20.45
PER CHI SUONA LA CAMPANA (Hemingway)
ATIR

Amore e morte, sullo sfondo della guerra civile spagnola: amore per una donna, per la Spagna, per i compagni. Morte per la patria, per un ideale, per la libertà di un popolo. Una lettura forte, intensa e suggestiva.

Giovedì 6 ottobre 2011 - Albano S. Alessandro
Sala consiliare: piazza Caduti, 1 – ore 20.45
ALMOST BLUE (Lucarelli)
AEOPOP

Un’ombra, una ricerca, tante perdite… omicidi appannati da un’atmosfera pungente e nervosa. E poi un colore blu, una voce verde ed una canzone, Almost blue, per raccontare la storia di una mancata identità di chi, per sopravvivere, dà respiro alla follia. In scena, due interpreti e un musicista. Luci bianche, voci che rimbalzano, si scontrano, si incontrano, a volte si fondono deformando la trama narrativa e la cronologia dei fatti. Miscelati a tutto questo suoni, melodie e accordi ora secchi ora ipnotici, che si alternano alla voce velata di Chet Beker, alla rock prorompente degli AC/DC. Un continuo intrecciarsi di parole e note.

Venerdì 7 ottobre 2011- San Paolo d'Argon
Sala conferenze: via Papa Giovanni XXIII– ore 20.45
IL SIGNOR G. (Gaber)
Compagnia Eccentrici Dadarò

Un incontro per conoscere e ricordare Giorgio Gaber, un viaggio nella sua arte fra ricordi, filmati e letture. “Il Signor G” è il progetto divulgativo ufficiale della Fondazione Gaber, che per “Fiato ai libri” si concentra sul lascito testuale dell’artista: la prosa del Teatro Canzone, i testi delle canzoni, i testi del Teatro d’Evocazione, un mondo di riflessioni e poesia ancora attualissimo che verrà raccontato da Andrea Pedrinelli, immesso nell’oggi dall’attrice Rossella Rapisarda, testimoniato da immagini storiche e rare del Teatro Canzone e della prosa pura di Gaber-Luporini.

Sabato 8 ottobre 2011 – Brusaporto
Nuovo centro culturale: via Tognoli, 8 – ore 20.45
DICIAMO DONNA
Compagnia Straninvolo

Immaginate un gruppo di outing al femminile (e non chiedeteci cos’è, ma va di moda), in cui si incrociano storie, confessioni e pettegolezzi. E canzoni, le canzoni delle donne e le canzoni sulle donne. Questo è lo spazio in cui viene voglia di raccontarsi, fra una risata e una lacrima, cosa mai vuol dire essere donna, perché, con le parole di Simone De Beauvoir, “Non si nasce donna, si diventa”

Mercoledì 12 ottobre 2011 – Endine Gaiano
Sala consiliare: via F. Nullo, 2 – ore 20.45
UN ANNO SULL'ALTOPIANO (Lussu)
AEOPOP e il Coro Alpini della Valcavallina

Fango, morte, sonno, armi, trincee, filo spinato e poi ordini scervellati, superiori folli, uomini mandati al macello. E tutto quel cognac. Non c’è nulla di eroico, non c’è nulla di retorico. Il capolavoro di Emilio Lussu diventa una spettacolo di teatro lettura per voce narrante e coro, per ribadire ancora una volta l’ assurdità della guerra e la scoperta che il “nemico” è un uomo identico a noi.

Venerdì 14 ottobre 2011 – Sarnico
Centro culturale “Sebinia” (ex chiesetta di Nigrignano): via Vittorio Veneto 42 – ore 20.45
OMAGGIO AL LAGO D’ISEO
Ferruccio Filipazzi

Leggende e storie vere di pescatori. Racconti di medaglioni che ricordano Manzoni e ricette con salsicce di castrato, polenta e pesci di lago. E anche lettere di nobili signore che diventarono le migliori operatrici turistiche e lo elessero a luogo di vacanza e di buen retiro…

Sabato 15 ottobre 2011 – Montello
Auditorium comunale: via A. Brevi, 2 – ore 20.45
IN QUESTE STAGIONI FURIOSE (Carver)
Maddalena Crippa

Alcuni dei racconti più forti e coinvolgenti della vasta opera di Ramond Carver, storie che riguardano l’uomo nel suo quotidiano scontro con le miserie dell’esistenza, storie di coppie che vedono morire impotenti la loro storia d’amore nel caldo pomeriggio di un motel (“Gazzebo”), storie di coppie all’interno delle quali si insinuano dubbi atroci (“Con tanta di quell’acqua a due passi da casa”), storie di coppie eccitate e ancora ignare di tutto ciò che la vita potrebbe riserbargli (“I taccuini du Augustine”). I testi di Carver si alternano alle musiche originali per pianoforte solo di Andrea Nicolini eseguite dal vivo da Caterina Picasso.