Edizione 2015

Martedì 8 settembre 2015 – Seriate
Cineteatro Gavazzeni: Via G.Marconi, 40
ore 20.45

IL PRANZO DI BABETTE

Tratto dalla raccolta Capricci del destino di Karen Blixen

Voce: Lella Costa (Milano)

È questa la storia di un dono: Babette, cuoca francese riparatasi in un paesino della Danimarca per fuggire alla Comune di Parigi, si rifugia presso una comunità protestante dedita ad una vita molto rigorosa, dove son stati banditi i piaceri terreni. Un giorno, Babette scopre di aver vinto un'ingente somma di denaro ad una lotteria e decide di offrire un pasto succulento alle persone che l’hanno accolta. I commensali, inizialmente molto freddi e distaccati, vengono man mano sedotti ed inebriati dalla bontà delle pietanze, tanto che, grazie alle delizie del palato, riescono a ricomporre vecchie discordie. In anni in cui il cibo è diventato un'ossessione, le parole preziose di Karen Blixen ci dicono che concetti come il tempo, la quotidianità e la festa sono da salvaguardare. E da riscoprire, lontano dal clamore.

* ingresso 10,00 € - apertura biglietteria ore 19.00

Prevendita c/o Libreria SpazioTerzoMondo da lunedì 24 agosto 2014 - a lunedì 7 settembre 2015

(BIGLIETTI ESAURITI - SOLD OUT)

 

Giovedì 10 settembre 2015 – Predore
Piazza Unità d’Italia
ore 20.45
in caso di pioggia Auditorium Civico – Via Muciano, 12

TERRA MATTA
di Vincenzo Rabito

Voce: Rosario Lisma (Milano / Mazara del Vallo)
Chitarra: Gipo Gurrado

Un bracciante siciliano, Vincenzo Rabito, si è chiuso a chiave nella sua stanza e ogni giorno, senza dare spiegazioni a nessuno, ingaggiando una lotta contro il proprio semi-analfabetismo, ha digitato su una vecchia Olivetti la sua autobiografia. Ne è venuto fuori un romanzo storico e di formazione sul nostro paese nel ‘900 ma visto dal gradino più basso. “Se all’uomo di questa vita non ci incontra aventure, non ave niente de arracontare”.
Lo spettacolo vedrà impreziosire il bellissimo racconto con canzoni originali siciliane.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 12 settembre 2015 – Sovere
Cortile di Palazzo Silvestri: Via Sen. Silvestri, 1
ore 20.45
in caso di pioggia: Auditorium Civico – Palestra Scuole Medie – V. Sen. Silvestri, 1

DURANTE LA NOTTE E IL MATTINO

Andrea Vitali (Lecco) – Sulutumana (Como)
Voce: Andrea Vitali
Voce e Fisarmonica: G. B. Galli
Pianoforte: F. Andreotti
Contrabbasso: N. Giori
Flauto Traverso, Percussioni, Cori: A. Galli

Il fortunato incontro tra la scrittura
di Andrea Vitali e la musica dei Sulutumana si concretizza in questo spettacolo intenso e lieve al tempo stesso, dove narrazione e musica, storie e canzoni si alternano e si compenetrano.
I protagonisti dei racconti letti si muovono in spazi reali ed in spazi immaginari alla ricerca di un approdo salvifico, un’alba che possa sconfiggere le tenebre e rivelarne i misteri, in una sorta di moderna “Odissea”.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Domenica 13 settembre 2015 – Carobbio degli Angeli
Castello degli Angeli: Via Scalette
ore 20.45

I PICCOLI MAESTRI
di Luigi Meneghello

Compagnia Brincadera (Bergamo)
Voce: Nadia Raffaelli
Chitarra: Raffaele Russi
Violino: Gabriele Ciocca

Piccoli maestri è cosa viva, il racconto schietto e fedele di un’esperienza che illumina da dentro il mondo della Resistenza, un mondo un po’ puritano e un po’ casinista, in cui l’eroico si mescola al comico, il programmato al casuale, le sorti del contadino povero a quelle del giovane studente, e dove, nel duro apprendistato della lotta,“maestri” si diventava non in virtù di speciali, acclamati meriti, ma semplicemente perché “imparavano quelli che restavano”.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

Dalle Ore 19.00 Buffet a Cura della “Comunità Protetta” di Nembro Az Osp. “Bolognini”

si ringrazia Castello Degli Angeli

 

Lunedì 14 settembre 2015 – Costa di Mezzate
Anfiteatro (Municipio) Via Roma, 19
ore 20.45
in caso di pioggia: Palestra Comunale – Viale Italia, 3

IL MERCATO DI CORSO SICCARDI. I migliori libri della mia vita
Voce: Laura Curino (Torino)

Il mercato di Corso Siccardi mi ha spalancato il mondo di altre trame: i libri. È il mercato dei libri usati. Ci andavo con mio padre ogni sabato mattina. Prima ci siamo comprati tutti i libri che mio padre avrebbe regalato al figlio maschio, se ne avesse avuto uno: Salgari, Verne, L’ultimo dei Mohicani…
Poi, per non so quale balzana regola che non ci siamo mai spiegati, cominciammo a comprare tutti quelli che avevano in copertina, come autrice o nel titolo, un nome femminile! Louise Mary Alcott Pollyanna Jane Eire Indiana. Così, con questa storia dei nomi femminili, mescolati insieme a quelli adatti ho letto a dieci anni libri a me deliziosamente inadatti… Lady Roxana, Eugenie Grandet, Teresa Raquin, Madame Bovary, Jane Austen, Gertrud Stein, Delfina, Suor Filomena, Fabiola fanciulla cristiana, Mary Poppins Le  file ordinate sugli scaffali che quei libri formavano, erano una specie di mappa del mondo in orizzontale.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Giovedì 17 settembre 2015 - Treviglio
Auditorium Comunale: Piazza Garibaldi
ore 20.45

LA BANALITA' DEL MALE
di Hannah Arendt

Voce: Paola Bigatto (Genova )

Otto Adolf Eichmann, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell'11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l'11 aprile 1961, doveva rispondere di 15 imputazioni quale uno dei maggiori responsabili della morte di milioni di ebrei.  L'autrice assiste al dibattimento in aula e negli articoli scritti per il "New Yorker". Il Male che Eichmann incarna appare nella Arendt "banale", e perciò tanto più terribile, perché i suoi servitori sono grigi burocrati.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

si ringrazia COOP LOMBARDIA

 

Venerdì 18 settembre 2015 – Sarnico
Parco Chiesetta “Stella Maris”: Via Predore, 2
ore 20.45
in caso di pioggia: Auditorium Comunale - Via Roma, 52

I PROMESSI SPOSI
di Alessandro Manzoni

Voce: Ferruccio Filipazzi (Bergamo)
Canto: Elena Borsato, Miriam Gotti e Ilaria Pezzera

 Nel romanzo miserie umane e tensioni morali, piccole vicende e grandi affreschi: la peste, i tumulti popolari e i grandi rivolgimenti della Storia. La sfida sarà, in poco più di un'ora, filare, intrecciare, dipanare, lacerare… E così ho chiesto la collaborazione di tre voci capaci di essere coro, sussulti, esplosioni, narrazione, musica.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 19 settembre 2015 – Gorle
Auditorium Biblioteca Comunale: Via Marconi, 5
ore 20.45

AUTOBAHN
Tratto dalla raccolta Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli

Voce: Mattia Fabris (Milano)
Chitarra: Massimo Betti
 

La storia è semplicissima: un uomo che, “in groppa” alla sua fiat 500, in una notte di scoramenti e depressioni,  decide di partire per un viaggio in autostrada diretto verso il Mare del Nord. Ed è tutto.
Quel viaggio, pieno di incontri poetici  surreali, narrato col ritmo di una melodia irresistibile diventa subito metafora di libertà e leggerezza. E su tutto c’è il tema della strada, in tutte le sue accezioni: asfalto, luogo sociale, e soprattutto… metafora di identità. Qual è dunque la “nostra strada”? Tondelli, con la sua scrittura poetica, naif, quanto mai ironica e musicale ci da la sua risposta: qualunque sia la nostra strada andrà bene. Perché è la nostra e allora per usare le sue parole:  «naso all’aria e viaaaa! incontro all’avventura!»

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Giovedì 24 settembre 2015 – Mornico al Serio
Cascina Castello: Via Zerra
ore 20.45
in caso di pioggia: Auditorium S. Andrea – Via Castello

COME SCOPPIANO LE GUERRE? La Prima Guerra Mondiale
Conferenza Spettacolo

Voce: Alessandro Barbero (Torino)

La storia come non ne avete mai sentito parlare.
Come scoppiano le guerre? Concretamente, intendiamo, al di là delle cause generali, quelle che comunque si studiano già a scuola. “Le guerre scoppiano per una serie di scommesse sbagliate” ci dice Alessandro Barbero. E quali sono queste scommesse?
Le quattro settimane trascorse fra l’attentato di Sarajevo e la dichiarazione di guerra dell’Austria-Ungheria alla Serbia il 28 luglio 1914, ma soprattutto i cinque o sei giorni successivi, in cui una dopo l’altra Germania, Russia, Francia e Inghilterra vennero trascinate nella guerra, sono studiati ancora oggi dai politologi come il classico, e agghiacciante, esempio di come una guerra possa scoppiare anche se nessuna delle potenze coinvolte lo desideri veramente.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Venerdì 25 settembre 2015 – Scanzorosciate
Cineteatro Oratorio di Rosciate: Via Don Giulio Calvi
ore 20.45

OPINIONI DI UN CLOWN
di Heinrich Böll

Associazione Culturale Masca In Langa (Asti)
Voci: Fabrizio Pagella ed Edoardo Ribatto
Tastiere, Suoni e Campionamenti Luca Olivieri
Violino: Chiara Giacobbe

Una storia racchiusa in tre ore che parla di Hans Schneier  un clown fallito ed alcolizzato che mette in scena, ormai da tempo, solo spettacoli pietosi. Nella sua casa l’uomo telefona a diverse persone in cerca di un aiuto economico, ed in queste telefonate esprime tutto il suo disprezzo verso la società che lo circonda con giudizi spietati, per niente indulgenti, che mostrano, però, contemporaneamente uno sguardo poetico sul mondo e sulle relazioni tra le persone – «… che cosa vuoi in conclusione?» «te» risposi e non so se vi sia qualcosa di più bello da dire a una donna.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 26 settembre 2015 – Telgate
Piazza Alpini
ore 20.45
in caso di pioggia: Sala Civica, presso Centro don Bennati - Via Roma, 48

LIMONOV
di Emmanuel Carrère

Voci: Jacopo-Maria Bicocchi e Gisella Szaniszlò (Reggio Emilia)
Chitarra: Massimo Betti

Avete mai conosciuto un uomo che fosse allo stesso tempo un teppista, un poeta, uno scrittore, un vagabondo, un maggiordomo, un mercenario, un guerrigliero nella inestricabile guerra dei Balcani, il capo di un partito nazionalbolscevico nella Russia del post comunismo, un galeotto?
Neanche io… eppure esiste.
Il suo nome è Limonov.
Dicono che Limonov sia un libro unico, inclassificabile, sconvolgente…
Semplicemente perché narra la vita di un uomo, unico, inclassificabile e sconvolgente.
Un uomo capace di racchiudere in una sola vita, la sua, 100, 1000 altre vite.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Domenica 27 settembre 2015 – Luzzana
Cortile Biblioteca “Castello Giovanelli”: Via Castello, 73
ore 20.45
in caso di pioggia Ex Chiesa S. Bernardino: P.zza Castello

MUMU'
Tratto da Mumù ed altri racconti di Ivan Turgenev

Voci: Fausto Russo Alesi e Pia Lanciotti (Milano)
Pianoforte: Giovanni Vialetti

Un servo sordomuto viene trasferito dalla sua
“vecchia padrona” nella casa di città a Mosca. Questa nuova vita, questo passaggio dalla campagna alla città, è quanto di peggio gli potesse capitare. Vittima della cattiveria umana e «straniato per la sua disgrazia dal commercio con gli uomini», non gli viene data in sposa la ragazza di cui è innamorato ed è costretto a sopprimere la cagnolina Mumù, divenuta per lui unica ragione di vita; il suo riscatto sarà soltanto la fuga dalla futilità umana.
In questo breve capolavoro del 1854 è racchiusa la bellezza evocativa e la forza poetica di una lingua capace di dare suono al silenzio. Turgeniev predilige eroi semplici ma di animo sano e potente, che della loro povertà e infelicità fanno tesoro fino a diventare miti.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Giovedì 1 ottobre 2015 – Rogno
Zona Sagra: Via Pascoli
ore 20.45
in caso di pioggia: Auditorium C.le – Via Giardini, 3

VITA
di Melania G. Mazzucco

Voci: Alberto Salvi (Bergamo) e Sandra Zoccolan(Milano)
Fisarmonica: Gino Zambelli

Vita e Diamante, due ragazzini di dodici e nove anni, sono i protagonisti di una storia che dura l’intera esistenza. Attraversano l’oceano, carichi del solo peso dei propri sogni. Come bagaglio: una federa sgualcita, qualche dollaro americano, forse una foto. Sbarcano con altre migliaia di persone ad Ellis Island, vengono schedati, annotati, palpeggiati e umiliati. I due ragazzini, sperimentano che nella vita di tutti i giorni del “sogno americano” non vi è nulla di idilliaco e romantico. Vengono a conoscenza della crudeltà, dei vizi, della fame, delle umiliazioni, dei ricatti della mafia italiana e della violenza in generale. È la realtà della difficile integrazione. Nel frattempo Vita e Diamante crescono e la loro sarà una storia memorabile, fatta di puro sentimento e di grandissimo amore.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Venerdì 2 ottobre 2015 – San Paolo D'Argon
Auditorium Comunale: Via Medaglie d’Oro, 2
ore 20.45

AMATISSIMA
di Tony Morrison

Voce: Maria Paiato (Rovigo)
Chitarra: Pierangelo Frugnoli

Chi è Amata, la ragazzina? Perché si presenta così, inaspettatamente, davanti alla porta della casa di Sethe? Da dove viene? Come mai Sethe ne diviene completamente succube?
Una storia potente, questa, dove l’intreccio tra gesti d’amore e gesti crudeli, tra passato e presente, tra reale e soprannaturale perdono ogni senso.
Una storia dove le diverse schiavitù (quella classica dei neri delle piantagioni, ma pure quella dell’essere donna afroamericana, ma, ancora, quella dei sentimenti) si intrecciano, si rafforzano, si mescolano. "Amatissima" non poteva rimanere solo sugli scaffali, Maria Paiato, crediamo, ne è l’interprete ideale, per dargli fiato. Vita.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 3 ottobre 2015 – Gorlago
Cineteatro Carisma - Via Vimercati Sozzi, 38
ore 20.45

LA PORTA
di Magda Szabò

Paiato / Perez (Rovigo / Milano)
Voci: Maria Paiato e Maria Perez Pilar Aspa

E se la chiave fosse accettare qualcuno per com'è, evitando completamente la tentazione di cambiarlo?
Se conoscere una persona avesse come rischio poterla amare meglio, saremmo disposti a rischiare?
Due donne, distanti, opposte, lontane per vita, educazione, gusti, strato sociale che il caso mette molto vicine. Una un'isola, l'altra un continente. Una antica come una statua, l'altra moderna e libera. Danzano, si studiano, si rispettano e finiscono per conoscersi. Di quella conoscenza molto vicina all'amore.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Giovedì 8 ottobre 2015 – Costa Volpino
Auditorium Comunale: Via S. Antonio, 8
ore 20.45

PIMPI' OSELI'
di Elena Gianini Belotti

Colpo d’Elfo (Cassano d’Adda)
Voce: Carla Taino
Tromba, Strumentario Orff: Graziano Gatti
Tastiere: Maurizio Stefanìa

Non è facile la vita se all’improvviso devi lasciare il papà a Roma e ti ritrovi in un piccolo paesino di montagna a seguito della mamma maestra. Ce lo racconta Cecilia, una bambina dall’intelligenza vivace che guarda il mondo con i suoi occhi curiosi e un inconsapevole umorismo, cercando di capire ciò che i grandi non dicono, tra il fascino atavico delle tradizioni, le asperità di una società oppressa dalla miseria e la severità di un’educazione rigida e intransigente.
Sullo sfondo l’Italia Fascista, con i suoi miti grossolani e le velleità espansionistiche che si avvia verso la guerra.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Venerdì 9 ottobre 2015 – Villongo
Salone Centro Polifunzionale: Via Roma, 20
ore 20.45

SUITE FRANCESE
di Irène Némirovsky

MatèTeatro (Bergamo)
Voci: Maria Teresa Galati e Alessandra Ingoglia
Tromba: Graziano Gatti

Giugno 1940: per le strade in fiamme di Francia si intrecciano i destini della famiglia Péricand, dei coniugi Michaud e del loro unico figlio soldato disperso, della ballerina Arlette Corail e dei suoi amanti, dello scrittore Gabriel Corte, bello, dai modi languidi e crudeli, e di Florence, sua amante ufficiale, dell'antiquario Charles Langelet e delle sue preziose statuine di Sèvres. Ciascuno trascina nella fuga da Parigi invasa dai nazisti ciò che ha di più caro, e senza il quale perderebbe la propria identità, più preziosa ancora della propria vita.
Suite Francese è una perla ripescata tra le onde del tempo, una commedia umana di sommersi e salvati, un raccontro epico di straordinaria forza: la forza della Storia.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 10 ottobre 2015 – Castel Rozzone
Sala Polivalente Comunale: Piazza Castello, 2
ore 20.45

L'ARTE DELLA GIOIA
di Goliarda Sapienza

Voce: Sandra Zoccolan (Milano)
Fisarmonica: Nadio Marenco

Modesta, che nasce nel 1900 da una famiglia poverissima, vuole essere felice a dispetto di pregiudizi e convenzioni ed affronta l’ esistenza con impeto, passando dal convento all’aristocrazia, con vitalità, erotismo, intelligenza e dolore
E' un personaggio amorale, alla ricerca appassionata e sensuale dell'autocoscienza e dell'autodeterminazione. Sfida la cultura patriarcale, fascista, mafiosa e oppressiva in cui vive.
Un modello di donna anomalo, spiazzante che cattura e travolge.
Modesta incontra uomini e donne che seduce, che ama con tutto il corpo e la mente “Fermarsi qui, in questa gioia piena dei sensi e della mente”. Alle persone che incontra trasmette una forte volontà critica lasciando loro la libertà di scegliere la propria strada.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Giovedì 15 ottobre 2015 – Trescore Balneario
Cineteatro Nuovo: Via Locatelli, 104
ore 20.45

LE VOCI DEL MONDO
di Robert Schneider

delleAli Teatro (Vimercate) Orchestra Sinfonica “La Nota in Più” (Bergamo)
Voce: Lello Cassinotti
Musiche: Orchestra Sinfonica “La Nota in Più”

In un villaggio delle Alpi austriache nei primi anni dell'Ottocento - una specie di Macondo alpina e tenebrosa - vive un ragazzo di nome Elias, strana creatura dotata di una prodigiosa sensibilità musicale.
Non sa leggere una nota, ma sente la musica e le voci del mondo come nessun altro nel suo villaggio. Il prodigio ben presto si avvera: il meraviglioso canto dell'anima prodotto dall'organo che Elias suona nelle lunghe notti insonni conquisterà qualcuno ma non servirà a sottrarlo al suo tragico destino. Un destino di solitudine dentro il mondo ma lontano dagli uomini. E soprattutto dal cuore dell'amata Elsbeth.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Sabato 17 ottobre 2014 – Seriate
Cineteatro “Gavazzeni” - Via Marconi, 40
ore 20.45

L'ULTIMA STAGIONE DA ESORDIENTI
di Cristiano Cavina

Aedopop (Bergamo)
Voce Giorgio Personelli
Con i partecipanti del laboratorio Musicale dell’ITIS “Majorana” di Seriate, diretti da Pierangelo Frugnoli

Erano tredicenni d’assalto: mettevano il calcio sopra ogni cosa. Il Dio del calcio era il loro dio e il Mister il suo profeta. L’estate macinava polvere nel campetto di ghiaia. Stava per cominciare la terza media, ma è solo un dettaglio. Era il calendario delle partite a scandire le tappe di un’avventura. Era il calcio che si giocava allora. Bruciava nei loro sguardi, e li faceva uscire dagli spogliatoi con i borsoni in spalla, fieri come paracadutisti.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

si ringrazia ITIS “Majorana” Seriate

 

Domenica 18 ottobre 2015 – Montello
Auditorium Comunale: Via A. Brevi, 2
ore 20.45

VIAGGIO AL TERMINE DELLA NOTTE
di Louis-Ferdinand Céline

Aedopop (Bergamo) - Fabrizio Pagella (Torino)
Voci: Fabrizio Pagella e Giorgio Personelli
Chitarra Pierangelo Frugnoli
Sassofono Emilio Maciel
Tastiere Maurizio Stefanìa

La follia delle trincee, la crudeltà del colonialismo, la solitudine della metropoli, la durezza della catena di montaggio, la desolazione delle periferie. Giù, giù, sempre più giù nelle viscere della storia e nei labirinti dell’Uomo. Viaggio al termine della notte è un romanzo lucido, a tratti psichedelico, grottescamente comico.«Céline è stato creato da Dio per dare scandalo», scrisse Bernanos. Romanzo tanto da diventare fonte di ispirazione costante per uno degli artisti più scandalosi del ‘900 quale fu Jim Morrison.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

 

Venerdì 23 ottobre 2015 - Grassobbio 
Sala Polivalente Comunale: Via Zanica, 2
ore 20.45

IL GIOCATORE
di Marco Baldini

Aedopop (Bergamo)
Voce: Giorgio Personelli
Chitarra: Pierangelo Frugnoli
Tastiere ed Elettronica: Daniele Ghisleri
con l’Intervento dell’autore Marco Baldini

Da una vita vissuta come un romanzo, un racconto serrato, sospeso tra i toni ironici e grotteschi tanto cari al conduttore radiofonico toscano, e la cruda realtà. La storia di un gioco che si trasforma in vizio e poi in malattia. Marco Baldini, fiorentino purosangue, animatore radiofonico con la passione della scrittura e il diploma di ragioniere, si mette a nudo con autoironia consapevole e sarcasmo dissacrante. Tra un prestito, un debito e una corsa di cavalli, un'autobiografia sulla scia della tradizione inglese, quella che unisce storie di strada e stile nella narrazione.

* INGRESSO LIBERO SINO A ESAURIMENTO POSTI

con il contributo dell’Ambito Territoriale di Seriate
Progetto Jackpot – L’Importante è (Non) Partecipare