Programma 2012

Giovedì 6 settembre 2012 – Seriate
Teatro Tenda Biblioteca: Via Italia, 58 – ore 20.45

Casa degli Alfieri - Asti
LA METÀ DI SOPHIA
Marco Baliani

Attraverso le periferie indefinite fra Torvajanica e le prime colline di Acilia, camminiamo lungo le strade che si allontanano dalla metropoli per non portare da nessuna parte. Proprio qui, in un susseguirsi di incontri pervasi di stupore, Marco Baliani, come un anomalo cronista di periferia, ci conduce alla scoperta di un mondo che cresce nelle anse di spazio e tempo appena sfiorate dal progresso, in una dimensione in bilico perenne con la realtà, un luogo di transito malinconico e profondamente poetico.

Venerdì 7 settembre 2012 – Trescore Balneario
Biblioteca: Via Roma, 140 – ore 20.45

Pagine Randagie - Vittorio Veneto
IZZO IN CUCINA …E ALTRI SAPORI
Vera Salton suoni di Paolo Donolato.

Jean Claude Izzo, romanziere marsigliese, ci invita nella sua cucina dai sapori forti e inebrianti, punto di partenza per andare a curiosare in altre cucine della città, nel loro mischiarsi con la vita, le mani, gli umori che le abitano. Un viaggio sinestetico  attraverso la voce narrante di Vera Salton e la magica chitarra, il flauto e le percussioni di Paolo Donolato.

Mercoledì 12 settembre 2012 – Brusaporto
Nuovo centro culturale: Via Tognoli, 8 – ore 20.45

Pagine Randagie - Vittorio Veneto
DONNE D’IRLANDA - STORIE DI DONNE AFFASCINANTI E PIRATE
Vera Salton suoni di Paolo Donolato.

Una lettura-spettacolo nata dalla voglia di raccontare le figure di tre donne di epoche molto diverse che, con grande fascino e coraggio sono riuscite a essere protagoniste della loro vita. Donne presenti nell'immaginario collettivo che grazie a canzoni e ballate  prendono corpo sul palco e raccontano le proprie vite. Il filo rosso che le lega in una sorta di cerchio è la musica, elemento indissolubile dalla cultura irlandese, che si aggiunge al racconto accompagnando le loro gesta con suggestioni di flauto traverso, chitarra, uilleann pipes e violino.

Giovedì 13 settembre 2012 – Gorlago
Parco comunale: Via Caniana – ore 20.45
(in caso di pioggia, Auditorium Comunale: piazza Europa 5)

Brincadera -  Bergamo
EL VIEJO MUNDO
Silvia Fiori suoni di Alberto Benigni, Giuseppe Goisis, Andrea Martinelli, Anna Zanetti, Alberto Zanini

Musiche e pagine dal Sudamerica.
Machado de Assis, Gabriel Garcìa Marquez, Neruda e Romero intrecciano Cumbia, Bossa, Tango e  Pancada. Azioni di scena che, insieme alle musiche e alle pagine, raccontano di un rapporto grottesco e magico con la morte. Ci sono fiori, lune, scheletri, maschere, strumenti, immagini e cappelli. È tutto un danzare, sull’orlo dell’abisso.

Sabato 15 settembre 2012 – Palosco
Piazza Pertini – ore 20.45
(in caso di pioggia, scuola media “F.lli Terzi”, via P. Fontana) 

Associazione Culturale Scenari-  Vittorio Veneto
SENZA SANGUE (A. Baricco)
Livio Vianello suoni di Gianluca Cerioni e Oreste Sabadin 

Questo racconto che si apre con la scena della tortura e della morte di Manuel Roca e di suo figlio in una fattoria isolata in mezzo alla pianura. Nina, la figlia, assiste alla drammatica esecuzione dal nascondiglio sotto il pavimento della cucina ed è salvata da un uomo che decide di non denunciarne la presenza, creando tra loro un rapporto indissolubile. L’incontro tra i due, a distanza di anni, trasformerà l’orrore di quel giorno in un inferno “identico a quello da cui veniamo. Ma d’improvviso clemente. E senza sangue”.

Venerdì 21 settembre 2012 – Costa di Mezzate – ore 20.45
Municipio, Anfiteatro Comunale: Via Roma, 19
(in caso di pioggia Sala consiliare via Roma 19)

ATIR -  Milano 
TRANSIBERIANA
Mattia Fabris,  Sandra Zoccolan suoni di Paolo Livolsi.

Dal grande freddo delle steppe russe al tepore delle parole dei suoi autori più noti.
Un viaggio ideale tra gli spazi infiniti che scrittori quali Cechov, Dostoevskij  e Nabokov mostrano ai nostri occhi e scavano nei nostri cuori.

Sabato 22 settembre 2012 – Montello
Auditorium Comunale: Via A. Brevi, 2   – ore 20.45

Laura Curino- Torino
HOMO FABER

Homo Faber è una scelta di letture che ha come tema il lavoro e le sue sfaccettature. Lavoro come atto creativo, ma anche necessità, costrizione, tirannia, mancanza, assenza, negazione. Attraverso il pensiero di Camillo e Adriano Olivetti e le “storie di semplici contadini, artigiani, operai, i cui nomi da soli non significano altrettanto, ma le cui opere e il cui pensiero collettivo hanno cambiato la vita del nostro Paese”, la Curino si pone come un ponte che unisce il passato con un futuro ancora da costruire.

Domenica 23 settembre 2012 – Bagnatica
Sala consiliare piazza Libertà, 1 – ore 20.45

Associazione Culturale Scenari-  Vittorio Veneto
FIORI PER ALGERNON (D. Keyes)
Livio Vianello suoni di Gianluca Cerioni  Oreste Sabadin

Algernon è un topo, ma non è un topo qualunque. Con un'audace operazione, uno scienziato ha triplicato il suo Quoziente Intellettivo, rendendolo forse più intelligente di alcuni esseri umani. Sicuramente più intelligente di Charlie Gordon che, fino all'età di 32 anni, ha vissuto nella dolorosa consapevolezza di non essere molto… sveglio. Ma cosa succede quando la stessa operazione viene effettuata su Charlie? Il diario di un uomo che «voleva soltanto essere come gli altri», un romanzo definito «magistrale e profondamente toccante...».

Mercoledì 26 settembre 2012 - Sovere
Auditorium Biblioteca “Piero Guizzetti”: Via S. Gregorio, 35 – ore 20.45

Ferruccio Filipazzi- Bergamo
CON LE PAROLE DI ALESSANDRO BARICCO
Suoni di Claudio Fabbrini

Un viaggio attraverso i paesaggi che fanno da fondale ai racconti di Alessandro Baricco, le storie e le geografie di uomini e donne che riescono a sorprendere e meravigliare per leggerezza, intuizione e profondità. Storie d'amore e di treni ("Castelli di rabbia"), di viaggi e tenerezze ("Oceano mare” e "Seta") e ancora di mare e musica ("Novecento").

Giovedì 27 settembre 2012- Sarnico
Centro culturale “Sebinia”: Via Vittorio Veneto, 42 – ore 20.45

ATIR – Milano
LA VITA MATERIALE (M. Duras)
Maria Pilar Pérez Aspa e Nicoletta Tiberini

“Scrivere non è raccontare storie. È il contrario del raccontare storie. E' raccontare tutto insieme. Raccontare una storia e l'assenza di questa storia. Una storia che si svolge attraverso la sua assenza”. La Duras parla di scrittura, ma anche della casa e del rapporto delle persone con la casa che abitano, della storia di case attraversate da persone attraverso i secoli, di amore - più che di storie di amore - di fumo, di alcol, di corridoi dove si addormentano i bambini, di sesso, in un'atmosfera molto francese, molto cruda.

Venerdì 28 settembre 2012 – Gorle
Auditorium Biblioteca “Ferdinando Caglioni”: Via Marconi, 5 – ore 20.45

Associazione Masca in langa - Asti
ACCADRA’ NEL 1984 (G. Orwell)
Fabrizio Pagella,  Edoardo Ribatto suoni di  Luca Olivieri

Un’umanità ridotta ad automi e schiavi del “Partito”, il Grande Fratello che tutto vede, tutto sa e tutto controlla. In un mondo annichilito dai totalitarismi, l’unica rivoluzione è l’amore; i rapporti umani, la sola possibilità di sovversione. Epica e intima allo stesso tempo, rivela la straziante e preoccupante attualità di questo capolavoro senza tempo, attraverso una lettura scenica dalle sonorità industriali ed elettroniche.

Martedì 2 ottobre 2012  - Villongo
Centro Polifunzionale: Via Roma, 20 – ore 20.45

Gershwin - Padova
RESPIRO CORTO
Massimo Carlotto suoni di  Maurizio Lanardi

Come una danza leggera e sapiente, ma implacabile, uno tra i più amati scrittori italiani ci conduce nella orgogliosa arroganza del nuovo crimine. E racconta una grande storia, che spazia dai boschi radioattivi di Chernobyl ai caveau delle banche svizzere. Con un’irresistibile gang di privilegiati.

Giovedì 4 ottobre 2012 – Costa Volpino
Auditorium comunale: Via S. Antonio, 8 – ore 20.45

ATIR - Milano
MEDITERRANEO MARE INTERIORE (M. Vicent)
Maria  Pilar Pérez Aspa, suoni di  Massimo Betti e Nicoletta Tiberini

Il Mediterraneo descritto da una delle penne più illustri del giornalismo spagnolo: Manuel Vicent. Un diario di bordo con improbabili traversate alla ricerca di nuovi e vecchi Ulisse che ci riporta alle nostre origini greche, romane ma anche ebree e arabe. Una prosa colma di profumi e canzoni della tradizione del Mediterraneo ci accompagnano in un viaggio sensoriale verso il Sud. Il nostro mare interiore.

Venerdì 5 ottobre 2012 – San Paolo d’Argon
Auditorium comunale: Via Medaglie d’oro, 2 – ore 20.45

Lucilla Giagnoni – Novara
IL RACCONTO DI CHIMERA

Terra di risaia. Dura e apparentemente senza volto, come i suoi abitanti, può trasformarsi con poco in anticamera dell’inferno. “Il racconto di Chimera” è la storia di una donna che, cercando di fuggire dall’inferno, ci è finita dentro: una storia molto bella, troppo, per non raccontarla.

Martedì 9 ottobre 2012 – Albano S. Alessandro
Auditorium Scuole Medie: Via Dante Alighieri – ore 20.45

Strainvolo  – Varese
LA BRUTTINA STAGIONATA - STORIE DI RACCHIE (Carmen Covito)
Elisa Carnelli suoni di Danilo Angioletti

Considerato da molti “lettura obbligatoria” per tutte le donne dai 14 anni in su, il romanzo di Carmen Covito percorre le vicende di Marilina Labruna, quarantenne non brutta ma, peggio, bruttina, che vive in una Milano livida, popolata da donne solitarie e da furbi che approfittano dei bisogni d'amore. Riuscirà la protagonista a guadare il fiume delle zitelle fataliste e ripartire da zero, anzi da quaranta, per prendere dalla vita quello che le spetta: l'entusiasmo, le passioni, i sentimenti?

Giovedì 11 ottobre 2012 – Grassobbio
Cortile Cascina Ghezzi: Via Roma, 25 – ore 20.45
(in caso di pioggia, Palazzo Belli: via Roma, 46)

Araucaima - Bergamo
LA PATRIA DELL’UOMO
Pietro Bailo, Alberto Salvi suoni di Claudio Fabbrini

Storie di lombardi, attraverso le parole di uno scrittore, Gianni Brera, e le canzoni di un  cantautore, Nanni Svampa. Visioni e gesta di un popolo, la sua avventura nei secoli, le sue radici di terra e di acqua, le sue diaspore, la sua persistente e infrangibile unità.

Venerdì 12 ottobre 2012 – Chiuduno
Auditorium Biblioteca: Via Rimembranze – ore 20.45

AEDOPOP - Bergamo
PADDY CLARKE AH,AH, AH (Roddy Doyle)
Personelli Giorgio suoni di Pierangelo Frugnoli

Barrytown 1968. Paddy Clarke, ci mostra il mondo attraverso i suoi occhi di bambino di 10 anni, col suo linguaggio fresco, inventivo e  straordinariamente illuminante. E’ un mondo pieno di calore, di affetti, di generosità, ma anche di stupidità, di aggressioni, di rivalse e schiaffi in faccia. E Paddy, il meraviglioso protagonista di questa storia, lo osserva con rabbia, con indignazione, ma spesso con incantevole humor, l’espressione forse più bella della sua umanità, della sua capacità d’amare.

Sabato 13 ottobre 2012 – Scanzorosciate
Auditorium della Pia Fondazione Piccinelli: Via Guinizzelli, 2– ore 20.45

Roberto Piumini e Claudio Comini – Brescia
LE FIABE DEL JAZZ
Suoni di Stefano Bertoli, Guido Bombardieri, Corrado Guarino, Tito Mangialajo Rantzer

Roberto Piumini racconta le storie ispirate a Thelonious Monk, John Coltrane e Duke Ellington, accompagnato dalle musiche eseguite dal quartetto di Corrado Guarino. Al termine di ciascun racconto Claudio Comini intratterrà il pubblico con una lezione giocosa sulle caratteristiche della musica jazz, accompagnato da esempi pratici ad opera del quartetto. Sullo sfondo, le tavole di Fabio Magnasciutti.